4/4 on the wood

 

La fortuna aiuta chi ha la fotocamera al collo

A volte in una semplice passeggiata di un’ora senza pretese porto a casa più scatti buoni che in una intera giornata. Quante volte è successo che alzato presto la mattina parto con tutta l’attrezzatura dietro, con mille aspettative per poi tornare con un pugno di mosche ed il morale a terra.

Forse chi scatta in studio corre meno rischi di questo tipo, ma credo che qualche volta sia successo anche a loro.

Ebbene quella mattina, una velatura di nebbia mi ha sorpreso ed accompagnato per tutto il percorso. Il sole si alzava a valle e la luce gradevolmente diffusa attenuava i contrasti. Si creava quell’aura di mistero che tra gli alberi invita a scrutare lì in fondo, dove il sentiero si perde.

Sono tornato ancora in quella zona del Cansiglio, dove le mattine successive ai giorni di pioggia, si alza una bruma persistente che risale la valle passando tra gli alberi. E’ il  momento idale per aggiungere qualche scatto alla mia collezione di paesaggi scuri e forse un po’ sinistri, ma ai miei occhi terribilmente evocativi.

Credo che il foliage ormai imminente richiederà un momentaneo ritorno al colore, ma speriamo si alzi ancora la nebbia…

 

 

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Leave a comment