Street life: Edinburgh

Nikon D7000+50mm 1.8 Continua il cattivo tempo ed io continuo a frugare tra le cartelle del 2013. Com'è intuibile preferirei uscire a fotografare, ma devo ammettere che questa attività si sta rivelando meno ostica di quanto pensavo. Scorrendo le fotografie ripercorro l'anno e con un sorriso rivivo giornate e situazioni che quasi avevo dimenticato.

Mi sono soffermato in particolar modo sui circa 600 scatti riportati dal viaggio a Edimburgo dello scorso luglio. Qui ho avuto gioco facile, perchè sapevo che più di qualche foto era stata messa in “dispensa” per periodi magri come questi ed in fatti quelli che qui propongo ne sono una parte.

Dopo la serie “by bus” ed i pezzi da novanta che possono stare anche da soli, queste secondo me necessitano di una visione di gruppo al fine di accentuare maggiormente il clima che si respira tra il Royal Mile, Pincess Street e Lothian Road.

Città votata alle arti, Edimburgo è palcoscenico proprio di un festival internazionale che in agosto popola il centro cittadino di artisti di ogni genere. Prima o poi riuscirò ad andarci in quel periodo e a godermi una street photography come si deve, al solo pensiero mi viene l'acquolina in bocca.

Musicisti ed artisti di strada si trovano praticamente tutto l'anno e gli spunti fotografici non mancano quasi mai. L'unica cosa da sperare è che il meteo assecondi le esigenze fotografiche perchè, com'è noto, la pioggia è sempre in agguato perciò l'importante è non beccare la settimana sbagliata.

Il 50mm ha fatto la parte del leone quei giorni e sebbene in alcune occasioni abbia sentito la mancanza di un piccolo tele, da allora (e dal 50x50) ho compreso l'importanza di avere nel corredo le classiche lenti fisse (35, 50 e 85mm) sempre a disposizione.

La pietra dei palazzi del centro è quasi sempre scura (dal grigio antracite, passando per improbabili verdi e marroni scuri al mattone antico) e dona piacevole risalto alle carnagioni chiare o al vestito della sposa nell'ultima foto. Se il sole se ne va tutto cambia, il viraggio al bianco e nero è quasi d'obbligo, ma fortunatamente non stavolta.

Nell'attesa del prossimo viaggio ad incontrar persone ed a fotografarle, riguardo ancora una volta questi scatti con un briciolo di nostalgia...